Translate

giovedì 14 luglio 2016

MA PERCHE' DAVIDE SERRA E' COSI INCAZZATO CON I BREXITERS?

Conoscete Davide Serra?  E' questo signore qui.
Rispettato finanziere e sostenitore del Bremain











E' uno dei tanti che avevano previsto l' avvento di un' apocalisse finanziaria post #Brexit.
Cataclisma che, forse, è ancora fermo presso la Bocconi dato che sino ad ora i mercati, di rilevante, hanno potuto apprezzare solo i nuovi massimi storici segnati negli USA (oltre alle discese dell'indice nostrano in balia di 4 banche fallite).
Non solo: la capitalizzazione di tutti i mercati, a livello mondiale, è cresciuta di 500 miliardi di dollari rispetto al pre-Brexit.
 
Poi, magari, fra qualche tempo i mercati storneranno perché nel pieno di una fase storica multi-bubbles e la causa resterà sempre e comunque Brexit; vedremo. 
Ad ogni modo, una domanda sorge spontanea: non è che per caso Serra sia così arrabbiato con i Brexiters non solo perché europeista convinto ma anche perché Brexit abbia potuto pregiudicare qualche risultato conseguito da Algebris nell' ambito della sua attività gestoria?  
Il dubbio sorge in ragione del fatto che la stessa Algebris, in relazione all' "Algebris Asset Allocation Fund" (uno dei fondi gestiti da Serra)  scrive (clicca sulle immagini per ingrandirle):


Relativamente al fondo "Algebris Financial Credit Funds" scrive invece: 


In riferimento ad "Algebris Financial Equity Fund (UCITS)" ci fa sapere che: 

Sarà mica così incazzato con i Brexiters anche per quanto sopra?
Stai sereno Davide: come vedi, i mercati hanno pienamente recuperato (sino al manifestarsi del prossimo trigger).
E' stata solo una brutta allucinazione.